"Giuseppe Ungaretti"

Nel molle giro di un sorriso
ci sentiamo legare da un turbine
di germogli di desiderio
Ci spossiamo
in una vendemmia di sole
Ci culliamo in orditi infiniti
di promesse
impregnati di sole
Si chiudono gli occhi
per guardare nuotare in un lago
le dolcezze del tempo svanito
Ci rinveniamo a marcare la terra
con questo corpo
che ora troppo ci pesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *