Il teatro dei Marsi

Il teatro dei Marsi

Il teatro dei Marsi è nel mio cuore non per la sua particolare bellezza artistica ma perché è stato testimone di momenti per me importanti:  lì mi sono affacciata per la prima volta a una realtà culturale diversa da quella del mio piccolo teatro di paese che, pur essendo una “bomboniera” ristrutturata dopo quasi vent’anni di oblio, ha obbiettivamente poco da offrire ai suoi concittadini  e lì, per la prima volta, ho visto Lino recitare dal vivo.

Si trattava di “Cadrà dolce la Pioggia” di Ray Bradbury,  uno spettacolo impegnativo per chi non è avvezzo a tali rappresentazioni, un racconto di fantascienza risalente al 1950 che la regista e drammaturga Valentina Ciaccia ha riproposto in chiave contemporanea riuscendo a catturare l’attenzione dello spettatore dal primo all’ultimo minuto grazie, soprattutto, all’interpretazione magistrale di Lino.

Nel giugno  2017 ho avuto il piacere di tornare al Teatro dei Marsi in occasione di una replica di “Itaca” con musiche composte da Davide Cavuti.  E’ stato uno spettacolo emozionante e sospirato il cui ricavato è stato  devoluto al Parco dei Sorrisi di Avezzano. Anche il mio viaggio per arrivare a Teatro è stato emozionante e sospirato (!) considerata l’Odissea che io e la mia amica abbiamo dovuto affrontare tra mille imprevisti di percorso! Ma alla fine eravamo felici di essere riuscite a partecipare all’evento e anche di aver contribuito, seppure in minima parte, alla realizzazione di un progetto così generoso.

Itaca è una garanzia di successo per vari fattori:  per i temi affrontati, per la versatilità travolgente che Lino mostra da uno sketch all’altro, per l’evidente feeling artistico tra il nostro beniamino e Davide Cavuti che lo ha  accompagnato eccellentemente con la sua fisarmonica e per lo stesso  Teatro dei Marsi che è la nostra bolla di sapone, l’astuccio trasparente d’un sospiro, bella, si, ma che dura troppo poco, la sua finisce in una lagrima de pianto, la nostra quando il sipario si chiude (Trilussa).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *