Ragazzi di Vita - tra premi e recensioni

Ragazzi di Vita - tra premi e recensioni

Lino parla dello Spettacolo “Ragazzi di Vita” che in questi giorni è al Teatro Argentina di Roma.

orari spettacolo
venerdì 29 dicembre 2017 ore 21:00
sabato 30 dicembre 2017 ore 19:00
domenica 31 dicembre 2017 ore 21:00 SPECIALE CAPODANNO
martedì 02 gennaio 2018 ore 21:00
mercoledì 03 gennaio 2018 ore 19:00
giovedì 04 gennaio 2018 ore 17:00
venerdì 05 gennaio 2018 ore 21:00
sabato 06 gennaio 2018 ore 19:00
domenica 07 gennaio 2018 ore 17:00

durata 1 ora e 45′

 

Premio Le Maschere del Teatro Italiano 2017 come migliore spettacolo della stagione;
Premio Le Maschere del Teatro Italiano 2017 come migliore regia;
Premio della Critica Teatrale Italiana 2017 come migliore regia;
Premio Ubu 2017 per la migliore regia

 

 

 

 

Le recensioni raccolte

 

09/01/2018 da Recensore.com
28/12/2017 dal Metropolitan Magazine
24/12/2017 di Maria Francesca Stancapiano

L’articolo di Maria Francesca Stancapiano

http://www.scenacritica.it/2017/linnocenza.pdf

 

 

 

23/12/2017 di Enrico Vulpiani

” Lino Guanciale è il bravissimo nocchiero narrante che, con urgente empatia, a fatica si trattiene dall’esser uno di loro, uno di quei ragazzi e ragazze di vita, ognuno bravissimo nella caratterizzazione del proprio personaggio, ognuno con la sua, seppur spesso drammatica, splendida esistenza “straviziata, stravissuta, senza tregua … sempre con il cuore in gola fino a sera, finché la sera non arriverà”.”

 

http://www.saltinaria.it/recensioni/spettacoli-teatrali/ragazzi-di-vita-teatro-argentina-roma-recensione-spettacolo.html

 

 

21/12/2017 di Flaminio Boni

“Tra loro si aggira, straniero non visto, narratore esterno, ma coinvolto, Lino Guanciale, che passa tra le varie situazioni in cui i ragazzi si immergono con la sola immediatezza del presente come un testimone che vede e registra tutto, che racconta Roma come se la sorvolasse dall’alto, ma la restituisce nelle sue parole vivendola da dentro.”

 

http://www.flaminioboni.it/tag/lino-guanciale/

 

 

 

20/12/2017 da Cameralook

“Su tutti, a fare da tessuto connettivo tra le storie, la figura di un “narratore” che si aggira come uno “straniero” in visita a rendere possibili e visibili tutte le scene, un pensiero che diventa corpo e dice molto sul nostro presente attraverso l’interpretazione di Lino Guanciale. Una presenza sospesa che, quando cala nelle storie, racconta e ascolta le vicende dei ragazzi che non si accorgono di lui, perché vivono in un altro livello della realtà, ma quando iniziano a parlare e agire, è lui stesso ad osservarli come uno spettacolo. È questo lo sguardo panoramico, la coscienza della totalità al contrario dei ragazzi che vivono imbottigliati nella contingenza più immediata.”

 

http://www.cameralook.it/web/massimo-popolizio-torna-a-guidare-i-ragazzi-di-vita-di-pier-paolo-pasolini/

 

 

18/12/2017 da Lo Speciale giornale
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *