Intervista a Lino Guanciale dalla redazione di Vario

Quello che mi piace della recitazione è che … è pericolosa. Hai sempre la sensazione che da un momento all’altro qualche cosa di sconvolgente possa avvenirti.

 

L’intervista integrale rilasciata da Vario è disponibile a questo indirizzo

http://www.vario.it/

«A teatro, prima di entrare in scena io mi sento una bustina di tè». Una bustina di tè. «Sì, una bustina di tè che se ne sta lì, inutile e sola nella sua confezione».«Sì, ma quando entro in scena e avverto che la mia recitazione, le mie parole, i miei gesti iniziano a smuovere il pubblico, a catturarne l’attenzione, per poi emozionarlo, indignarlo o soltanto divertirlo, quella bustina di tè esce dall’inerzia e dalla solitudine e immergendosi in una tazza d’acqua bollente finalmente agisce, si scioglie, muta il suo stato e quello dell’acqua che l’accoglie nel suo bollore donandole colore, sapore e aroma».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *