Itaca - 29 aprile 2018 - Botticino - Teatro Centrolucia

Un viaggio che parte da Itaca e dalla figura di Ulisse, che è l’eroe di Omero e che  Dante colloca nel 26° canto dell’Inferno, passando per  Pascoli, D’Annunzio, Joyce, Totò e Carlo Emilio Gadda, Ennio Flaiano e di altri ancora.

Lino con grande ironia  racconta le storie di vari personaggi in una sorta di fusione e scambio di emozioni tra queste ed il suo vissuto personale, immagini e ricordi tratti dalla sua infanzia e adolescenza.

Non è affatto da sottovalutare la preziosa collaborazione del regista e compositore Davide Cavuti, che con maestria  lo accompagna con la fisarmonica, con sonorità sorprendentemente raffinate, la performance resta sempre di alto livello evitando il rischio di scadere in semplici note folcloristiche.

I luoghi del racconto  non sono mai astratti, sono metafora degli approdi di Ulisse e degli approdi di Lino nei momenti  in cui lo spettacolo passa da oggettivo a soggettivo, con un unico  denominatore comune che è il mare, padrone di ogni avventura e sventura vista eccezionalmente con gli occhi del semplice marinaio e non di Ulisse.

Infine il ritorno a Itaca, da dove tutto è cominciato, lo spettacolo diventa teatro-canzone in un  finale ricco di emozioni vissute in maniera corale e il pubblico di Lino ad impersonare i popoli che Ulisse ha conosciuto e le terre che ha esplorato .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *